processi di lavorazione olio a due e tre fasi

Processi di lavorazione

LAVORAZIONE PARTITARIA

L’olio di ogni singola partita deve essere separato da quello delle altre e identificato con il proprietario, perciò occorre tenere separate le singole partite di olive durante tutto il processo di lavorazione. In tal modo, a ciascuna partita vengono attribuiti la resa in olio e il costo della molitura a carico del cliente.
L’obiettivo del frantoio è il soddisfacimento delle aspettative dei clienti che vogliono avere la garanzia di “riportare a casa” il proprio olio.
Questo è consentito dalla specifica caratteristica dell’impianto di lavorazione delle olive, che deve essere essenzialmente idoneo ad una facile separazione delle partite.
Ai fini della qualità dell’olio ottenuto, il frantoiano deve essere in grado di controllare il processo di lavorazione attraverso sistemi di regolazione e monitoraggio dei parametri di processo quali temperature, tempi, portata, lavaggi, ecc.
Questi parametri devono essere comunque facilmente modificabili e adattabili, se necessario, alle caratteristiche delle diverse partite.
Appositamente ideato per la lavorazione partitaria, il dispositivo di scarico dell’olio presente nel tamburo ad ogni cambio di partita di olive lavorate consente di scaricare tutto l’olio contenuto nel tamburo, aggiungendo pochissima acqua.

LAVORAZIONE NON PARTITARIA

Nella lavorazione non partitaria o massiva le olive vengono selezionate secondo la varietà e, in molti casi, secondo l'origine: olive raccolte dalla pianta e olive raccolte dal terreno. Per ogni partita di olive si preleva un campione e si determina il peso con tutti i dati identificativi del cliente, dopodiché il prodotto viene stoccato tutto assieme in attesa della lavorazione.
Il processo di estrazione funziona pertanto senza interruzioni e le macchine vengono fermate solo per i lavori di pulizia e manutenzione.
E’ chiaro che un sistema di questo tipo permette di ottimizzare al massimo il volume di gramolazione e di ridurre al minimo i tempi morti alimentando in modo continuo il decanter, con un conseguente incremento del rendimento dell’impianto. Con questo sistema, la regolazione e il rispetto di tempi e temperature di lavorazione sono operazioni molto semplici, data l’omogeneità del prodotto e la continuità del processo.
I tempi di gramolazione vengono impostati in fase progettuale dimensionando la sezione di gramolazione in funzione della portata oraria del decanter, mentre le temperature vengono impostate in modo standard così da avere, nell’arco del processo di gramolazione, il raggiungimento della giusta temperatura.

Download

La società si riserva il diritto di modificare le caratteristiche senza obbligo di preavviso.